mercoledì 31 luglio 2013

felicità

Non ho mai tempo di scrivere, lei mi assorbe completamente. La maggior pare del tempo siamo a casa sole e tra una poppata, un cambio di pannolini e un pisolino, il tempo che rimane è davvero poco. Quando lei dorme o dormo anche io o faccio qualche faccendina a casa quindi sto trascurando tutto il resto.

Lei ora dorme, è stupenda. Cresce a vista d'occhio. Me la guardo e ancora non mi sembra vero. E' bellissima, ha la pelle morbida morbida, mi piace darle i bacini sul viso, sulla pancina quando le cambio il pannolino, sulle manine mentre la allatto. Mi fa morire dal ridere con tutte le smorfiette che fa. La chiamo "la mia vecchietta" quando piange e mostra le gengive sdentate. Le piace tanto fare il bagnetto. Adoro quando mi guarda coi suoi occhioni prima di aprire la bocca come un uccellino e avventarsi sulla tetta. Quando mi guarda e sorride il cuore si spalanca e mi sento la donna più felice del mondo. Quando ha perso il cordone ho pianto perchè la amo alla follia e voglio che lei cresca forte e felice ma quello era l'ultimo pezzetto del legame che ci ha unite per nove lunghi meravigliosi mesi, e ho pensato che lei ora è una personcina indipendente, slegata da me, e un po' di malinconia mi è venuta.
La notte dormiamo insieme nel lettone ed è stupendo. Lei accanto a me così piccola e bellissima, la allatto nel letto così riposiamo meglio tutti e tre. Nonostante questo ho sempre sonno, perennemente. Però non importa. Essere mamma è faticoso, impegnativo ma stupendo.

13 commenti:

  1. Si diventa mamme e ci si stupisce di quanto amore può contenere un cuore. Li guardiamo e sentiamo di scoppiare si felicita'. A volte mi domando cosa facevo prima senza di loro e quasi che non me ne ricordo, eppure era una bella vita anche quella ma nulla in confronto a cosa ho ora. Mi sento una regina e ringrazio il cielo o qualsiasi altra cosa, abbia voluto che io fossi madre. Goditi tutto, ogni momento, ogni sorriso, tutto!!!

    RispondiElimina
  2. Si respira proprio la vostra felicità. Godila, tutta.

    RispondiElimina
  3. Dolce Frida, vi abbraccio forte :)

    RispondiElimina
  4. Che bel racconto, sprigiona felicità e Amore!!! Grazie!!! :)

    RispondiElimina
  5. Love Love Love, mi fai tornare il trip da ossitocina solo a leggerti, che bello!
    Il cordone caduto invece a me fece ridere perche' le lascio' un ombelico esuberante che sparava fuori dalla pancia un paio di centimetri ed era carinissimo. Magari anche alla tua pupa e' successo (poi rientra) :-)

    RispondiElimina
  6. Frida che gioia leggerti così, piena d'amore! Goditi tutto!!!!

    RispondiElimina
  7. sono sopraffatta da una tenerezza infinita
    grazie
    baci anche ai piedini :o)

    RispondiElimina
  8. Poi ci abitua alla stanchezza..ed è una felicità tutta tua.Un bacino alla piccola Anna.

    RispondiElimina
  9. Sembra il racconto di un sogno.
    Un sogno che è diventato realtà!!

    RispondiElimina
  10. sono momenti unici i primi...se ne accorge di piu' quando passano..

    RispondiElimina