venerdì 12 ottobre 2012

e anche questa è fatta!

ieri pick up! Ho passato i due giorni precedenti con un'agitazione incredibile, manco non sapessi di cosa si trattasse. Cercavo di far vincere la razionalità, mi dicevo "lo sai che è una cavolata" ma l'ansia prendeva il sopravvento. La sera prima abbracciati sul divano ho pianto un pochino perché non avevo voglia di affrontare tutto questo, mi dicevo "ma perché?". La notte non ho dormito mai, non ho fatto altro che sognare camici, sale operatorie, infermieri e flebo e aghi. Poi mi svegliavo di soprassalto e controllavo l'ora perché avevo paura che non suonasse la sveglia e di arrivare tardi in ospedale.
Invece la sveglia ha suonato alle sei, anche se io ero già in piedi da più di un'ora. Ci siamo preparati e siamo arrivati in largo anticipo. Arrivata in stanza ho visto che c'erano solo due letti pronti e sono stata contentissima. L'altra volta eravamo sei, tutta la stanza piena e c'era troppa tensione nell'aria. Arriva l'altra ragazza ed è simpaticissima. Per lei era la prima volta così l'ho rassicurata. Quando è arrivata la barella per portarmi sotto ero ancora vestita e li ho dovuti far aspettare. Chiacchierando chiacchierando mi era passato il tempo! Mi cambio, più che altro sarebbe corretto dire mi spoglio e indosso l'orrendo camice. Mi portano fuori dalla stanza, sosta per un bacino al marito (altrimenti non ti portano via) e giù con l'ascensore. A spingere la barella è una ragazza bellissima che mi parla e mi fa ridere. Quando arriviamo anche l'infermiere che mi prende in consegna mi fa ridere facendo mille battute "non hai mangiato stamattina? niente cornetto? ah che cattivo tuo marito, lui mangiava e tu guardavi!", e io a dirgli "basta che lo stomaco mi fa gru gru". La parte peggiore è mettere l'ago per la flebo, è grosso e le mie vene come al solito non si fanno trovare. Poi arriva l'anestesista, lo riconosco e lo saluto. Lui mi fa "se ci rivediamo vuol dire che l'altra volta non è andata a buon fine?" Era davvero dispiaciuto e non sapeva che dire   , mi fa "se può consolarla a volte mi dicono che ci rivediamo perché vengono per fare il secondo". Passa a salutarmi anche l'infermiera della sala e mi accarezza.
Un po' di domande e poi via con la preanestesia. E' una sensazione bellissima, ti senti rilassata, sei ancora in te ma in pratica non te ne frega più niente di quello che ti accade intorno. Mi portano in sala, prendo posizione da sola anche se sono parecchio intontita poi dobbiamo aspettare un po' perché l'anestesista si deve assentare per un parto cesareo (sarà buon segno?). Quando arriva mi mette la mascherina e credo che nel giro di massimo tre secondi dormo beata. Mi risveglio fuori e mi sento già bene. L'altra volta invece ero molto intontita e non si sa cosa ho detto alle infermiere. Saliamo su e appena si apre la porta dell'ascensore vedo mio marito. Mi sistemano in camera dove faccio tre flebo (soluzione fisiologica che ho già iniziato sotto, antibiotico e glucosio) e dormo un pochino mentre mio marito ogni tanto mi dà un bacino sulla fronte.
Dopo mezz'ora mi sento già bene, la testa non è leggera e non mi gira come la volta scorsa e sono felicissima perché è quella la sensazione più brutta.
Mi hanno portato in sala operatoria alle nove, alle undici sono in piedi, alle dodici mi dimettono.
Tornata a casa c'è la mia mamma che ci aspetta e ci prepara un pranzo leggero (avevo una fame!). Poi inizia qualche dolorino, soprattutto all'ovaia destra che infatti era la più ripiena! Me ne vado al letto col mio micione e dormo fino alle sei. Mi sveglio ancora un po' dolorante ma sto bene. Quando ci mettiamo sul divano pensiamo è fatta!
Stanotte ogni volta che mi svegliavo pensavo ai miei embrioncini che ormai saranno formati e pensavo a loro come ai miei gemelli. Speriamo siano quelli giusti, speriamo che vogliano restare con me.

19 commenti:

  1. Ti abbraccio forte, e tifo per gli embrioncini.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Clara ti sento sempre vicina e non sai quanto è importante per me.

      Elimina
  2. ho i brividi e il cuore a mille a leggere il tuo racconto, perchè mi immedesimo lo sai,
    Quello che proverò io personalmente, sarà la sensazione di sollievo dopo tutto il b0ombardamento ormonale che non sto prendendo bene.
    Dopo poi arriverà la paura nera, ma vabbè...un passo alla volta.
    prego per te.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cavoli, non volevo farti agitare! Però guarda che è proprio una passeggiata se fai l'anestesia. Non senti niente e nel giro di un paio d'ore sei di nuovo a casa. Anche io non vedevo l'ora di farlo perché negli ultimi giorni l'ovaio destro mi faceva vedere le stelle e volevo "svuotarlo"!

      Elimina
  3. Cara Frida, sai che spesso non commento per pudore e rispetto, ma che ti leggo sempre. E dopo aver letto mi associo al gatto e ti stringo forte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Puoi commentare quando vuoi, a me fa solo piacere! grazie di passare sempre e grazie per la tua delicatezza. mi prendo con piacere il tuo abbraccio!

      Elimina
  4. Ciao Frida, sono per te una nuova commetatrice..ho letto di te dal blog di Nina e..niente..sono passata a trovarti e spero che ti faccia piacere:-) in bocca al lupo e riposati:-)!Un abbraccio ,
    Cloe

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cloe, benvenuta e grazie per il tuo passaggio. Crepi il lupo!

      Elimina
  5. Io tifo per te e per i tuoi embrioncini! Vorrei tanto leggere la tua perla doppia sulla spiaggia della nostra Nina! xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxx!!! Ti abbraccio forte forte
    EMME

    RispondiElimina
    Risposte
    1. magari! sarebbe troppo bello... un abbraccio anche a te

      Elimina
  6. Un abbraccione forte forte e tifiamo per i tuoi embrioncini:-) ..fa bene ridere durante il pick up ma anche dopo ridi ridi Frida, fa bene l'ormone della felicita'...incrocio le dita e prego per te stasera:-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie cara Rosa! speriamo di affrontare con questo spirito tutto il pt!

      Elimina
  7. In bocca al lupo cara, fra poco metterai i vostri embrioncini al calduccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. crepi! speriamo che il posto gli piaccia :)

      Elimina
  8. Uh gia' il pick up?? ma e' andata velocissima! Brava brava, sono contenta che sia andato tutto bene. Dai che fra poco i tuoi embrioncini torneranno al calduccio da te!

    RispondiElimina
  9. Bella Frida, qui abbiamo venti dita incrociate per te. Ti abbracciamo forte.

    RispondiElimina
  10. Aspettiamo delle belle novità, intanto riposati e preparati per l'arrivo degli embrioncini. Bacio

    RispondiElimina
  11. Frida sei stata bravissima ora il momento della cova nesuna negativita' credici ancora e ancora ! Forza ti mando un bacio

    RispondiElimina